mercoledì 11 luglio 2007

She's lost control - Encomio di una radio

Non è mica da tutti nascere nel 1977.

(Non io, che invece avrei dovuto aspettare ancora qualche anno...)

Voglio dire il 1977, muore il punk, Ian Curtis è ancora vivo, la Rai trasmette per la prima volta a colori.
E sulla scia delle radio libere dell'epoca,
nasce AntennaUno.
Oggi, 2007, compie 30 anni, e ci lascia a testa alta.
She's lost control dicevano i Joy Division.
O forse non è stata proprio la radio a perdere il controllo, ma le circostanze.

La prima volta che misi piede in una "discoteca", avevo un paio di pantaloni viola comprati in montagnola, uguali a quell
i della mia migliore amica del tempo che fu. Entravo all'Oasis.
Io e la musica non abbiamo sempre avuto un buon rapporto.
Poi da quando ci siamo incontrate non è stata più la stessa cosa.

Incredibile pensare come, certe canzoni, possano essere state mandate in onda per la prima volta, quando uscirono. E non uno dei tanti gruppettini di oggi che scimmiottano i gruppi di ieri. No, no, i VERI Smiths, i VERI Joy Division/New Order, i VERI Cure, i VERI Kraftwerk,
i VERI Pavement... E London Calling il disco al primo posto del Giudizio Universale del 1979.

Per certe cose non ci vuole costanza, ma passione.

L'estate del 2003, io, il Many e la Righi andammo al Festival di Benicassim, in macchina. La macchina del Many aveva solo radio e mangiacassette e ovviamente i 104.700 non si sarebbero sentiti durante il viaggio. E così mi premunii: registrai un pò di cassette con su il programma di Max di quei mesi che precedevano la nostra partenza (poi la sfiga volle che il mio registratore era un pò andato e di quelle sei o sette cassette se ne salvano si e no 2...) da portarci con noi.
Si, eravamo un pò malati, ma in fondo...chi non ha mai registrato niente?

- "Ma...Modena? Che c'è da fare la ser
a?"
- "Mah, sai, è una delle tante città non troppo piccole e non troppo grandi dell'Emilia-Romagna, non c'è mai molto da fare. Per fortuna ci salva RadioAntennaUno, che bene o male qualcosa di bello lo propone ogni week-end, perchè da noi funziona che non si è abituèe di un locale, ma si segue le serate danzanti della radio..."

Sonic Boom e la sua foto sul divanetto.

Ma non voglio scadere in inutili patetismi, dato che quello che cambierà, da sabato 7 luglio 2007, sarà semplicemente il nome, la sostanza resterà quella.
AntennaUno chiude, o meglio, si prende una pausa, preparandosi a tornare a settembre, sotto falso nome.
Ovviamente, appena succederà qualcos
a nell'aria, LunarPunk sarà felice di annunciarlo.

Grazie a tutti quelli che SONO AntennaUno, senza i quali la mia vita non sarebbe la stessa, sul serio.

(per l'occasione tiro fuori dal portafoglio un vecchio flyer dell'Oasis. Fatene buon uso)


7 commenti:

ebi ha detto...

beh se tiri in ballo i Joy Division è facile citare anche "Transmission":

Dance, dance, dance, dance, dance, to the radio!

Many ha detto...

certo che l'acquirente di diritto sarebbe dovuta essere "radio san luchino"...
Stessa frequenza.
Interferenza autostradale storica.
L'unica - in fin dei conti - che avrebbe potuto riempire il vuoto...

Many ha detto...

non son tanto sicuro su quel "sarebbe dovuta essere"...

Anais ha detto...

@enzo: D.A.N.C.E. to the radio.

@many: tanto non ci fa caso nessuno ;-)

Anonimo ha detto...

finalmente!

Anais ha detto...

@anonimo: qui c'è un bel post di Jukka che forse ti rigurada...

http://footprintsinsnow.blogspot.com/2007/07/la-casta.html

un caloroso saluto.

Anonimo ha detto...

la compra un mio amico