martedì 22 maggio 2007

Un post lungo 4 ore


Ho alle spalle un poster del MIAMI, giusto per ricordarmi che parteciperò.
Mi passa a trovare una collega, recupera un paio di libri e mi raconta di Londra, che c'è appena stata.
Mi dice che alla Tate c'è una strana collaborazione tra artisti e musicisti. I musicisti si scelgono un'opera d'arte e allegano, come colonna sonora, un loro pezzo. Graham Coxon e Franz Kline, i Klaxson e Donald Judd, etc.
E i Long Blondes te li fanno anche ascoltare sul sito.
Nessuna di noi due è andata ieri mattina a sentire Piano, in Bovisa, io sbaglio decisamente i tempi, lei era assente giustificata. Mi accontenteò della mostra in Triennale.
Perchè Milano è piena di tutto quello di cui avresti bisogno e di tutto quello di cui non ti frega nulla. Oggi volevo andare a vedere la mostra di Tobias Rehberger alla Fondazione Prada, ma sono uscita tardi dall'università, magari domani.
E hanno anche tolto lo scheletro gigante in piazza Duomo.Ma Dhinus ha fatto le foto. Invece Loro ne hanno fatto un video.
(Paura. A Lucignolo hanno appena detto che Alassio è in Toscana. Paura.)
Continuano ad arrivarmi mail inutili, io invece continuo a non prendere una direzione chiara e precisa, scopro la cover definitiva del nuovo disco dei Canadians, e la Principessa Favilla è stata scartata, come me...
Però forse sono solo io l'inconcludente, perchè dall'altra c'è chi non fa altro che fare mostre (ritmo di una a settimana...) e stavolta tocca Modena, questo sabato, ore 18, a Palazzo Santa Chiara, ovviamente io paccherò, come al solito, ma stavolta per una giusta causa, venite in Piazza Pomposa, sempre alle 18, sempre questo sabato e scoprirete perchè.
Il filo conduttore è la musica. E i gatti.
A proposito (?), mi viene sempre un pò di nostalgia a leggere che ogni tanto i REM tornano fuori, o, se non per qualcosa di nuovo e musicalmente decente, almeno nei ricordi di qualcuno, forse merito solo di una provenienza comune...

Notte.

19 commenti:

Zonda ha detto...

Tu devi dirmi come hai fatto ad avere quel poster. Ucciderei per averlo, e non vorrei temere per la tua incolumita' :P

Anais ha detto...

eheheh.
le università milanesi sono tappezzate dei suddetti poster.
e io sono un'universitaria emiliana che studia a milano con 3 inquilini universitari che studiano a milano...

;-)

se ne trovo un'altro (e non li han già rubati tutti) te lo prendo.

principessa favilla ha detto...

NON RUBATE I POSTER DEL MIAMI
venite a prenderli direttamente lì,
l'8, il 9 e il 10 giugno.

Anais ha detto...

ecco, allora meglio così...
;-)

Anonimo ha detto...

milano is burning

l'oggetto© ha detto...

...and you?

Anonimo ha detto...

cara zonda, ti pare un bel festival quello del mi ami?
"ucciderei per averlo", stiamo un po' di fuori ragazzi.
mi pare che negli ultimi tempi ci sia una leggera tendeza a sopravvalutare le cose (leggi gruppi, festival, concerti) che non meritano nemmeno pubblicità.

e poi non siete stufi di ripete in tutti questi blog le stesse identiche cose? ascoltate la stessa musica, leggete gli stessi libri, e per finire parlate tutti assieme nello stesso momento del gruppo "definitivo" del "disco dell'anno". ma basta!


feticista di musica passato di qua per caso

The Zordak ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Anais ha detto...

@anonimo: grazie del passaggio per caso. noi povere anime che vivono di internet senza una vita reale siamo sempre felici di leggere che qualcuno di "nuovo" passa per il nostro blog.

nessuno è obbligato a leggere.
il "blog" per definizione è "traccia su rete" ( leggi definizione wikipedia qui http://it.wikipedia.org/wiki/Blog ) libera di essere compilata come pare e piace. per se stessi o per gli altri, questo non sempre importa. una volta c'era il "diario (non troppo) segreto", oggi il blog.

quando mi stufo non scrivo.

sta alle persone che leggono dare il giusto peso alle cose.

the Calorifer is very Rotten! ha detto...

silvia, secondo me va mandato a fare in culo allegramente solo perche' e' anonimo=senza palle, codardo (sempre da wikipedia)
poi io sono il peggiore....non scrivo mai e quando scrivo sono guai...
tie' beccati sta rima alla sottotono- sottoeffettostono!

Anonimo ha detto...

io sono d'accordo con l'anonimo. Scusa calorifer, ma codardo de che? stiamo parlando di gente che è davanti ad un pc, codardo cosa? scrivo che mi chiamo Rebecca embè? Ti cambia qualcosa? Non sono più codarda? Ma che cazzata è? Parlate in modo assurdo avendo perso totalmente la dimensione della realtà. Quello che uccide per il poster del mi ami poi....e stiamo parlando del mi ami eh...dove suonano gruppetti nati 5 giorni fa supportati dagli indie amici. Mi ami ragazzi non Coachella. Rilassatevi please.

Anais ha detto...

@altro anonima Rebecca: "parlate in modo assurdo e avete perso totalmente la dimensione della realtà". che in pratica significa??
se ti riferisci a quel che ha detto zonda mi sembra un pò eccessivo il tuo commento. dato che credo che pure zonda fosse abbastanza ironico.


io, non faccio altro che ribadire il mio precedente post.
non mando a fanculo nessuno, perchè mi è stata insegnata la buona educazione e la libertà di espressione. e pure a non sparare a zero giudizi senza fondamenti.

Zonda ha detto...

@ Anonimo: Ha una grafica che spacca! Mio poster preferito insieme a quello di "Gelato al veleno". Poi per gruppi, gusti e disgusti a ciascuno il suo. Non mi sembra il piu' indecente dei festival che ci sono in giro, e l'unico motivo per cui non ci vado e' che
1) Sono povero
2) Ho gia' visto piu' o meno tutti i gruppi che partecipano singolarmente, anche se vederli insieme darebbe una bella aria di festa. Forse varrebbe la pena soprattutto per sentire le nuove canzoni dei Muffato e scoprire la novita' piu' frizzante del momento: gli Ex-Otago. Inutile dire che sentire i Ten Thousand Bees, considerando poi quanto sono parsimoniosi di date live, e' sempre un'emozione, e incontrare gli amici Lunetti e Perturbati sempre un piacere. Molto meglio questo festival di quella cozzaglia disorganizzata che e' stata recentemente il [censura].

Io non mi metto nei panni di chi ascolta la stessa musica. Ascolto anche questo. Pero' mi unisco a te nel dire che come propongo (come dj) qualcosa di diverso ogni tanto raccolgo solo infamate :P

E' vero anche che adoro il pop, quindi difficilmente mi vedrai ascoltare heavy methal, grind core, rap o musica lirica klingon.

Ribadisco che mi dispiace non esserci, non mi strappero' i capelli per non esser li' con voi perche' ne ho pochi e bene o male i gruppi che partecipano li ho gia' sentiti tutti recentemente, e che il poster lo voglio (ancora) per puri (e discutibili) motivi estetici, per fare compagnia a quello del festival di Rock It. Sono una persona semplice e mi dispiace che semplici messaggi come "ucciderei per avere un poster" possano suscitare simili polemiche. Pecco di entusiasmo e miro troppo in basso. La prossima volta scrivero:"Ucciderei per avere Liz Phair" :D

@ Rebecca: Da dove dgt? :P
Coachosa? Cocacola!

@ Anais: E' colpa di tutta la merda che leggo e vedo in tv (forse della musica indie) se mi esprimo in modo cosi' eccessivo. E' il mio (sbagliatissimo) modo di esprimermi naturale. E poi mi contengo. Ormai mi viene naturale. Sorry.

Zonda ha detto...

PS: Mi sembra che sia una cosa positiva che ci si sostenga tra di noi piuttosto che (come capitato di recente in "altri salotti") ci si metta ad infamarsi per delle cazzate. Detto questo pero' provo anche insofferenza quando una persona cerca (civilmente) di criticare i gap di alcuni personaggi della scena. Quindi benvengano gli anonimi. Ancora meglio se svelati.

Anais ha detto...

@Zonda: noooooooooo!!!scusami!!!
ho dimenticato qualche virgola, ma l'"eccessivo" non era riferito al tuo commento, ma a quello dell'anonimo!!!
sorry se ho cuasato fraintendimento.

e intanto ti ringrazio per l'intervento...

lunga vita agli ex-otago.

Zonda ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Zonda ha detto...

Ma io SONO eccessivo XD

the Calorifer is very Rotten! ha detto...

@ anonimous:hai ragione sul discorso del rebecca,cioe' sul fatto che potevi usare un nome qualunque, solo che esiste gente che usa i blog per sfogare la sua repressa paura di dire semplicemente che gli stai sulle palle per come parli,ti vesti,ti muovi,ascolti e per cosa proponi...
il vai a fare in culo era generico e rivolto a queste persone "anonime-finte amiche-uso il blog ed un nome fittizio per dire quello che realmente penso di te!"

noi ggggiovani siamo maleducati e punk!!!
ahahahahahahaha
ho appena sputato per terra e mi sono pure messo le dita nel naso a tavola...
uuuuh come sono punk!
maddai.....
suvvia....

n.

Anonimo ha detto...

Frangetta!